top of page

ATLETI: COME RAGGIUNGERE I VOSTRI OBIETTIVI QUEST'ANNO. IL SUCCESSO TRACCIATO DA FORZA

Aggiornamento: 31 gen 2022


Eccoci qui, all'inizio di un nuovo anno, dove noi atleti (come tutti) ricominciamo da capo e giuriamo fedeltà a nuovi traguardi e buoni propositi. Sì, però come l’ha scritto il filosofo Jeremy Bentham "In linea di principio ed in pratica (...) la più rara di tutte le qualità umane è la coerenza". E così le probabilità sono alte, per molti atleti, che la maggior parte di questo scatto di entusiasmo sarà di breve durata e presto dimenticato. Come l'anno scorso... e pure l'anno prima. Perché? Ahimè come sapete, anche se cacciamo la natura con la forca, essa tuttavia ritornerà sempre. Diciamocelo: raggiungere un nuovo obiettivo è assolutamente audace; implica energia, lotta, progresso, o per dirla in termini più pratici: implica un cambiamento delle nostre abitudini. E questa è la fregatura. Tutti gli atleti amano vedere se stessi incoronati ed esaltano facilmente immaginando il momento in cui salgono sul podio, ma non necessariamente sono consapevoli del processo per arrivarci o sanno come attuare la loro strategia. Alcuni addirittura confessano che sperano in una scorciatoia per risparmiare tempo e fatica... Questo è umano dopo tutto, ma la verità è che il processo è al centro del successo. E solo il fatto di pensare positivo e una buona volontà non saranno sufficienti. Ci vorrà cambiamento e ci vorrà impegno. Raggiungere il vostro obiettivo è un viaggio. Non c'è scorciatoia, ma sicuramente raggiungerete il vostro obiettivo prima se inizierete questo viaggio verso la performance con una mappa. Possiamo aiutarvi ad "arrivarci". Lavoreremo con voi per pianificare cosa fare, perché e come farlo. Perché ci vuole più di un tocco di forza di volontà o un improvviso scoppio di motivazione dell’anno nuovo per cambiare. Avete bisogno di coerenza, e dovete combattere la forza potente delle abitudini ancorate e creare nuovi modelli d’efficienza che vi permetteranno di raggiungere i vostri obiettivi. E mo’, come faccio il salto da bravo ad eccellente, vi chiederete?

Vabbè, Aristotele l'ha individuato con esattezza circa 2300 anni fa, dicendo in sostanza che Noi siamo ciò che ripetiamo. L'eccellenza, quindi, non è un atto, ma un'abitudine. In pratica vi aiuteremo a: 1. Stabilire obiettivi misurabili e realizzabili 2. Imparare a dare priorità ai vostri obiettivi ed a gestire le distrazioni 3. Costruire una routine prima della gara 4. Trarre il massimo vantaggio da un allenamento efficace 5. Migliorare il vostro stato mentale in allenamento 6. Creare abitudini durevoli 7. Diventare proattivo nella vostra ricerca del successo Contattateci subito per conoscere i nostri servizi o per prenotare il vostro primo appuntamento.


23 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page